Binasco 2000  |   Informazioni  |   Album

Portici è un servizio di community offerto da Binasco2000:
* Per le caratteristiche del servizio, Binasco2000 non può essere considerata responsabile del contenuto delle conversazioni: gli utenti sono gli unici responsabili del loro comportamento nei confronti del servizio stesso, degli altri partecipanti e di terzi.
* Gli amministratori e gli operatori di Binasco2000 possono (ma non ne sono obbligati) intervenire per impedire l'accesso a utenti che hanno un comportamento scorretto.
* E' buona norma che i minorenni non siano "abbandonati" dai genitori durante la navigazione in Rete.


Regole e modalità di inserimento 'voce' -  CLICCA QUI

Utilizzo dei link colorati:
Commenta - per scrivere un post sullo stesso argomento
Vedi solo questo argomento - per visualizzare SOLO i post con lo stesso titolo
Vedi tutti gli argomenti - per visualizzare TUTTI i post
Per introdurre un nuovo argomento cliccare su SCRIVI



Elenco degli ultimi interventi, clicca sul titolo per visualizzare quello che ti interessa
Ciao
Sanificazione
Sanificazione
Sanificazione
restiamo a casa
restiamo a casa
restiamo a casa
Poesie per Milano
restiamo a casa
Poesie per Milano
Poesie per Milano
Poesie per Milano
Poesie per Milano
#iorestoacasa
Poesie per Milano
Poesie per Milano
Poesie per Milano
Poesie per Milano
Poesie per Milano
Coronavirus - indicazioni
poesia ... d´amore
Vento di Marzo
A Tina
Dai alla Verza
Elegia
Notturno di Stone Canyon
Niente
BINASCO 2000 -2020 AUGURI AL SITO
BINASCO 2000 -2020 AUGURI AL SITO
E.. vasioni
evado anch´io
evado anch´io
Botti
Amante
Auguri
Lettera 1951
La Maschera
Il sole declina
Istante
Sulla soglia ....
Vai a Portici Anno 2000

Voci più recentiVoci più vecchie
29 Dicembre 2019
Amante
Commenta   Vedi solo questo argomento



La mia pietà
è per i fratelli
che s'ammazzano
a commerciare
Amo invece le donne
ingannate
i bimbi nati
i matti
i bonzi giovani
I falsigiuda
piccoli borghesi
gli sbafatori
di idee
non mi tormentano
Crudele
son con me stesso
se vedo e taccio
o peggio
tocco e carezzo
uomo che truffa uomo
con sante idee
e pura intelligenza

Giuseppe SCAPUCCI
23 Dicembre 2019
Auguri
Commenta   Vedi solo questo argomento


Beh! anche se
la tradizione cala su anime geriatriche
un Augurio che sia di fede o di pancia
non si nega a nessuno;
specialmente per questa ricorrenza,
con o senza neve. Io lo urlo!
BUON NATALE
ecadutogiularmando
16 Dicembre 2019
Lettera 1951
Commenta   Vedi solo questo argomento


Natale altro non è che quest'immenso
silenzio che dilaga per le strade,
dove platani ciechi
ridono con la neve,

altro non è che fondere a distanza
le nostre solitudini,
sopra i molli sargassi
stendere nella notte un ponte d'oro.

Sono qui, col tuo dono che m'illumina
di dieci stelle-lune,
trasognata guidandomi per mano
dove vibra un riverbero
di fuochi e di lanterne (verde e viola),
di girandole e insegne di caffè.

Van Gogh, Parigi azzurra....
Un pino a destra
per appendervi quattro nostalgie
e la mia fede in te, bianca cometa
in cima.

Maria Luisa SPAZIANI
22 Novembre 2019
La Maschera
Commenta   Vedi solo questo argomento



Sempre scrivo con una maschera sul viso;
Sì, una maschera alla moda antica di Venezia,
Lunga, con la fronte compressa,
Affine a un grande muso di raso bianco.
Seduto al mio tavolo, sollevando la testa
Mi contemplo allo specchio, di faccia,
Di tre quarti e osservo
Il profilo infantile e animalesco che amo.
Oh, che un lettore, un mio fratello, a cui parlo
Attraverso questa maschera pallida e brillante,
Venga a deporre un bacio grave e lento
Sulla fronte compressa e sulla guancia tanto pallida,
Ad appoggiare più forte sul mio viso
Quest’altro viso scavato e profumato.


Valery Larbaud
19 Novembre 2019
Il sole declina
Commenta   Vedi solo questo argomento



Non a lungo avrai ancora sete,
mio cuore bruciato.
C’è una promessa nell’aria,
mi soffia contro da bocche sconosciute:
il grande fresco viene.

A mezzogiorno il mio sole era caldo
sopra di me. Benvenuti, voi che venite:
voi venti improvvisi,
voi freschi spiriti del pomeriggio.

L’aria corre straniera e pura.
Non mi guarda la notte
di lato, con un obliquo
sguardo di seduzione?
Resta saldo, mio cuore ardito,
non chiedere perché.
Friedrich Nietzsche
12 Novembre 2019
Istante
Commenta   Vedi solo questo argomento




I

E se fosse proprio il diluvio quel che,
onda dopo onda, giorno dopo giorno,
spinge fino in fondo le vecchie carte
i vecchi amori, i volti, le luci
le case sui loro tetti, balene insabbiate;
se fosse proprio lui, questo lungo brivido
come un corridoio che ci attraversa
quando lo squillo del pescivendolo
risuona nell'aria umida,
resteremmo noi come una barca vuota
nell'ombra e senza muoverci
in attesa che il battelliere assopito
rinsaldi le due rive?

Guy Goffette
7 Novembre 2019
Sulla soglia ....
Commenta   Vedi solo questo argomento



Sulla soglia delle tombe

Le civiltà vengono tirate su e buttate giù
come i birilli su una pista da bowling.

Le civiltà finiscono nei carri della spazzatura
e vengono trascinate via come le bucce
di patata o gli avanzi di cibo.

Le civiltà, le opere degli artisti,
degli inventori, dei sognatori di lavoro o d’ingegno,
finiscono nella discarica, l’una dopo l’altra.

Non dite nulla; perché sulla soglia delle tombe
il silenzio è un dono, non dite nulla; perché di fronte
agli epitaffi scritti nel vento, di fronte ai canti di cigno
sospesi nell’aria, il silenzio è un dono; non dite nulla;
dimenticate.

Se un qualche sciocco, chiacchierone, fanfarone, si alza e
dice:
Fondiamo una civiltà in cui le opere sacre e belle possano
durare –

Se un qualche chiassoso idiota si alza e si fa
sentire – buttatelo fuori – mandatelo via – rinchiudetelo
a Leavenworth – ammanettatelo nelle gattabuie di Atlanta
– fatelo mangiare nei piatti di latta a Sing Sing –
dategli l’ergastolo a San Quintino.

È la legge; mentre una civiltà muore e finisce
a mangiare la cenere insieme alle altre civiltà estinte
– è la legge, che tutti i pazzi, luridi sognatori muoiano per
primi –
imbavagliateli, rinchiudeteli, fateli fuori.

E poiché sulla soglia delle tombe il silenzio è un dono,
non dite nulla, sì, non dite nulla – dimenticate.

Carl Sandburg
28 Ottobre 2019

Commenta   Vedi solo questo argomento


In questo fine settimana il Cab ha tenuto due concerti che ho molto apprezzato, per la bravura come per l'impegno profuso.
È encomiabile come questa Associazione da tempo, tramite l'espressione canora, tenga viva una forma di aggregazione che ha radici lontane.
Il canto come manifestazione di gioia e di festa era ben presente tra le nostre genti quando la condizione economica non era paragonabile a quella attuale. Il canto corale, come l'associazionismo, offrivano momenti di svago: davano modo gioire insieme e di darsi un reciproco sostegno nel far fronte alle fatiche quotidiane della vita.
Teniamolo sempre vivo – o meglio facciamolo rifiorire – questo spirito comune e ringraziamo il Cab per avercelo conservato nel tempo.
Bravi ed entusiasti tutti i "giovani" cantori e molto apprezzato il maestro che li dirige!

Francesco Carissimi
24 Ottobre 2019
Istante
Commenta   Vedi solo questo argomento


la fulgida saetta,
arriverà il 25 ottobre
e non il 22 che è già trascorso.
al Cinema Teatro San Luigi
come tutte le intemperie
la saetta come il fulmine
alcune volte sbaglia "bersaglio"
così noi abbiam sbagliato "data"
la situazione è palesemente
lapalissiana.
Ricordate, la Contessa passerà tra noi
Venerdì 25 ottobre in un'ora tarda della sera.
Bon chance


Jacqes II Chabanne de la Palice
23 Ottobre 2019
Istante
Commenta   Vedi solo questo argomento


Come fulgida saetta
Venerdì p.v.
22 ottobre
giungerà
presso il Cinema Teatro San Luigi
La Contessa di Guastalla
al secolo Ludovica Torello
Passerà un Istante tre le 21.00 e le 21.30
forse anche le 21.45 - fino a ora tarda
e racconterà la sua Storia
la Storia della sua Bellissima avventura
la sua Vita.
Vi aspetta numerosi ---
l'Organizzazione
Voci più recentiVoci più vecchie