Binasco 2000  |   Informazioni  |   Album

Portici è un servizio di community offerto da Binasco2000:
* Per le caratteristiche del servizio, Binasco2000 non può essere considerata responsabile del contenuto delle conversazioni: gli utenti sono gli unici responsabili del loro comportamento nei confronti del servizio stesso, degli altri partecipanti e di terzi.
* Gli amministratori e gli operatori di Binasco2000 possono (ma non ne sono obbligati) intervenire per impedire l'accesso a utenti che hanno un comportamento scorretto.
* E' buona norma che i minorenni non siano "abbandonati" dai genitori durante la navigazione in Rete.


Regole e modalità di inserimento 'voce' -  CLICCA QUI

Utilizzo dei link colorati:
Commenta - per scrivere un post sullo stesso argomento
Vedi solo questo argomento - per visualizzare SOLO i post con lo stesso titolo
Vedi tutti gli argomenti - per visualizzare TUTTI i post
Per introdurre un nuovo argomento cliccare su SCRIVI



Elenco degli ultimi interventi, clicca sul titolo per visualizzare quello che ti interessa
Strage di alberi - Stati d´animo
Strage di alberi - Stati d´animo
Vento
Il ministro
Preghiera politica
Sporcizia
Sporcizia
Sporcizia
Più che puoi
La grazia
Vento
Immagine fiabesca
Immagine fiabesca
La menta
Luglio
83 secondo componimento
Immagine fiabesca
Immagine fiabesca
24 LUGLIO 2019
Immagine fiabesca
Immagine fiabesca
Immagine fiabesca
Primi Astronauti
L´Ignorante
Ciò che ti offro
Luglio
Scrivimi
Luglio
La luce, mutata
Amleto a Roma
Rinvio calcolato
I Tempi nuovi
Vedi, pensieri e sogni
La bellezza creata dalla pena
Auguri
Park-eggio
Park-eggio
11/06/2019 NOTTE BIANCA
Auguri
Auguri
Vai a Portici Anno 2000

Voci più recentiVoci più vecchie
20 Settembre 2019
Vento
Commenta   Vedi tutti gli argomenti



Nomade venuto da lontano, ignaro di noi,
il vento, l’elemento a me più estraneo,
finché il flutto si placa nell’onda.

Un tempo, al momento dell’alta marea,
quale abbaglio sulla soglia;
pareva invalicabile; all’interno
lo spazio il mondo.
Tu m’hai amata,
io ti ho amato –
amore: polvere che volteggia su di noi
nel chiarore del giugno, quando verdi colline e cielo alto
ci offrono
quello che noi non cogliamo.

Non mancata l’ora,
in cui riposa la mia memoria,
si congela, si acceca, si risveglia,
sa vedere la quotidianità del dì e della notte,
elementare
sotto il tuo respiro, o nomade.

Anche quando ti scateni
in folate di grandine
ti volano incontro gli uccelli del mattino.

Erika Burkart
2 Settembre 2019
Vento
Commenta   Vedi tutti gli argomenti



Le parole
scintillano
nella foresta del sonno
e il loro rumore
di cerbiatte inseguite
agile e schivo
come il vento
parla d'amore
e solitudine:
chi vi ferisce
non ferisce invano,
parole.

Carlos de Oliveira
22 Febbraio 2019
Vento
Commenta   Vedi tutti gli argomenti



Nomade venuto da lontano, ignaro di noi,
il vento, l’elemento a me più estraneo,
finché il flutto si placa nell’onda.

Un tempo, al momento dell’alta marea,
quale abbaglio sulla soglia;
pareva invalicabile; all’interno
lo spazio il mondo.
Tu m’hai amata,
io ti ho amato –
amore: polvere che volteggia su di noi
nel chiarore del giugno, quando verdi colline e cielo alto
ci offrono
quello che noi non cogliamo.

Non mancata l’ora,
in cui riposa la mia memoria,
si congela, si acceca, si risveglia,
sa vedere la quotidianità del dì e della notte,
elementare
sotto il tuo respiro, o nomade.

Anche quando ti scateni
in folate di grandine
ti volano incontro gli uccelli del mattino.

- Erika BURKART

Cielo D'alcamo
2 Marzo 2017
Vento
Commenta   Vedi tutti gli argomenti


Le parole
scintillano
nella foresta del sonno
e il loro rumore
di cerbiatte inseguite
agile e schivo
come il vento
parla d'amore
e solitudine:
chi vi ferisce
non ferisce invano,
parole.

- Carlos de Oliveira
La Merla Tarda
Voci più recentiVoci più vecchie