Binasco 2000  |   Informazioni  |   Album

Portici è un servizio di community offerto da Binasco2000:
* Per le caratteristiche del servizio, Binasco2000 non può essere considerata responsabile del contenuto delle conversazioni: gli utenti sono gli unici responsabili del loro comportamento nei confronti del servizio stesso, degli altri partecipanti e di terzi.
* Gli amministratori e gli operatori di Binasco2000 possono (ma non ne sono obbligati) intervenire per impedire l'accesso a utenti che hanno un comportamento scorretto.
* E' buona norma che i minorenni non siano "abbandonati" dai genitori durante la navigazione in Rete.


Regole e modalità di inserimento 'voce' -  CLICCA QUI

Utilizzo dei link colorati:
Commenta - per scrivere un post sullo stesso argomento
Vedi solo questo argomento - per visualizzare SOLO i post con lo stesso titolo
Vedi tutti gli argomenti - per visualizzare TUTTI i post
Per introdurre un nuovo argomento cliccare su SCRIVI



Elenco degli ultimi interventi, clicca sul titolo per visualizzare quello che ti interessa
Ricorsi Storici
Alberi morti...
Ricorsi Storici
Vedi, pensieri e sogni
1886 "anno domini"
BINASCO2019
BINASCO2019
da Il Polverone
Il mio verso
da L´albero dell´acqua
(gocce)
(gocce)
Epoca
Epoca
Epoca
Epoca
Epoca
Il cielo è sempre più Blu
Berardo & Antunieta
Istante
Infanzia
Primarie Partito Democratico
Oh tu che raccogli ...
Primarie Partito Democratico
Vento
La nostra storia in versi
Il ritorno
La mia gente ...
Nenia ...
Detroit ....
senso civico
Ci siamo rialzati
L´Ultima caduta ...
MILANO BINASCO PAVIA
senso civico
senso civico
Comunicato
A chi non Interessa - ma è curioso
Per chi può aver Interesse
Può essere Interessante
Vai a Portici Anno 2000

Voci più recentiVoci più vecchie
29 Marzo 2019
(gocce)
Commenta   Vedi solo questo argomento



L'inverno e la sua fine
escono da quei monti
nel cielo
alla battaglia,
esitano l'uno
e l'altra, essi, rapiti
a quella luce
di politissimo cristallo,
alla flagranza delle valli,
e ora
un poco si osservano a distanza,
un poco si mischiano e si azzuffano
finché grandine o vento non sbaraglia
l'incertezza dello scontro.
Ci ottenebra, noi stille
sorprese in medio campo
un infittito scroscio,
ci affoga
l'uragano, sgombra
poi il sole
i celesti rimasugli
del furente nubifragio.
È inverno o primavera? Non lo sappiamo,
siamo
e non siamo niente
nella molteplicità delle apparenze,
però dentro la vita, dentro
il meraviglioso istante.

- Mario LUZI

Guido Cavalcanti
28 Marzo 2019
Epoca
Commenta   Vedi solo questo argomento


Fra le macerie delle città
Fra case e palazzi, che lento il tempo sgretolerà
Fra macchine e strade risorgerà il mondo nuovo,
Ma noi non ci saremo, noi non ci saremo…
E dai boschi e dal mare ritorna la vita
E ancora la terra sarà popolata
Fra notti e giorni il sole farà le mille stagioni
E ancora il mondo percorrerà
Gli spazi di sempre
Per mille secoli almeno,
Ma noi non ci saremo, noi non ci saremo...
il nomade
28 Marzo 2019
Epoca
Commenta   Vedi solo questo argomento


Vedremo soltanto una sfera di fuoco
più grande del sole, più vasta del mondo
nemmeno un grido risuonerà
e solo il silenzio, come un sudario
si stenderà
tra il cielo e la terra ....
.... ma noi non ci saremo ....
Un Nomade
27 Marzo 2019
Epoca
Commenta   Vedi solo questo argomento


Le piante non moriranno mai: noi non saremo neanche ossa solo polvere che i nostri pronipoti confonderanno con la terra; saremo solo reperti archeologici legati a ritrovamenti di cianfrusaglie, mentre le foreste rinverdiranno e seppelliranno la dabbenaggine umana.
Un abbraccio ai pioppi.
sempreverde
23 Marzo 2019
Epoca
Commenta   Vedi solo questo argomento


Ne nasceranno altre di ... Epoche, sta negli eventi della vita e della storia.
Saranno sicuramente Epoche senza piante o con piante virtuali.
At Salud .. ciau
Un amico d'infanzia
21 Marzo 2019
Epoca
Commenta   Vedi solo questo argomento


Un’epoca se ne va assieme alle piante abbattute del campo da calcio dell’oratorio.
Sarebbe bello ne nascesse un’altra ma non sembra così

Sad
18 Marzo 2019
Il cielo è sempre più Blu
Commenta   Vedi solo questo argomento


Non è che sia una cosa casuale ma,
quando il sole splende,
anche in giornate invernali,
il cielo è sempre più blu e;
smarrisce il rosso di antichi tramonti,
che all'orizzonte parevan tornare
al loro vetusto splendore;
lasciando il solo nero segno di lacrime amare.
Cade anche il bianco con il nero
segno di vecchi quadri dove la polvere datata,
rubata al perduto tempo,
dei colori è padrona da sempre.

OLTREILTRAMONTO
13 Marzo 2019
Berardo & Antunieta
Commenta   Vedi solo questo argomento



Il negozietto di caramelle dietro la soprelevata
è lì che per la prima volta
mi innamorai
dell'irrealtà
Gelatine luccicavano nella penombra
di quel pomeriggio di settembre
Sul bancone un gatto si insinuava tra
bastoncini di liquirizia
e barrette al cioccolato
e cicche Oh Boy

Fuori le foglie morivano e cadevano
Il vento aveva spazzato via il sole

Una ragazza entrò di corsa
Aveva i capelli zuppi di pioggia
Il seno ansava nella stanzetta

Fuori le foglie cadevano
e piangendo dicevano
Troppo presto! troppo presto!

- Lawrence FERLINGHETTI
Don Camillo
12 Marzo 2019
Istante
Commenta   Vedi solo questo argomento



Traslocano tutto il cielo azzurro
In cenci nei bauli di vimini
L'andata e ritorno dei loro sogni
E lo spesso piumino di lana
Nube pregna d'imminente pioggia.

Sussulta il ventre tondo della donna.
La terra ruota un poco nei suoi occhi.

Niente dicono, e non vanno in nessun dove.
Seduti o in piedi all'angolo della via
Pigiati gli uni contro gli altri.

- Jean-Michel MAULPOIX

Nottedilunapiena
6 Marzo 2019
Infanzia
Commenta   Vedi solo questo argomento


Give me my childhood again
John Burnside

Ridatemi la mia infanzia,
quella repubblica di passeri garruli,
le smisurate selve di ortiche
e il pianto notturno del timido allocco.
La nostra strada vuota di domenica,
il rosso neogotico delle chiese
che non ispirava i mistici,
le bardane sussurranti in tedesco
e la confessione dell’alcolizzato
presso l’altare della parete bianca,
e le pietre, e la pioggia, e le pozzanghere
in cui sfavillava l’oro.
Adesso, ormai, saprei sicuramente
come essere bambino, saprei
come guardare gli alberi coperti di brina,
come vivere immobilmente.

- Adam ZAGAJEWSKI
Anonimous
Voci più recentiVoci più vecchie