Binasco 2000  |   Informazioni  |   Album

Portici è un servizio di community offerto da Binasco2000:
* Per le caratteristiche del servizio, Binasco2000 non può essere considerata responsabile del contenuto delle conversazioni: gli utenti sono gli unici responsabili del loro comportamento nei confronti del servizio stesso, degli altri partecipanti e di terzi.
* Gli amministratori e gli operatori di Binasco2000 possono (ma non ne sono obbligati) intervenire per impedire l'accesso a utenti che hanno un comportamento scorretto.
* E' buona norma che i minorenni non siano "abbandonati" dai genitori durante la navigazione in Rete.


Regole e modalità di inserimento 'voce' -  CLICCA QUI

Utilizzo dei link colorati:
Commenta - per scrivere un post sullo stesso argomento
Vedi solo questo argomento - per visualizzare SOLO i post con lo stesso titolo
Vedi tutti gli argomenti - per visualizzare TUTTI i post
Per introdurre un nuovo argomento cliccare su SCRIVI



Elenco degli ultimi interventi, clicca sul titolo per visualizzare quello che ti interessa
Dai alla Verza
Elegia
Notturno di Stone Canyon
Niente
BINASCO 2000 -2020 AUGURI AL SITO
BINASCO 2000 -2020 AUGURI AL SITO
E.. vasioni
evado anch´io
evado anch´io
Botti
Amante
Auguri
Lettera 1951
La Maschera
Il sole declina
Istante
Sulla soglia ....

Istante
Istante
Il ministro
La pace delle cose selvagge
Uccidere è facile
Sul finire della sera
Che mangiata!
Che mangiata!
Che mangiata!
Strage di alberi - Stati d´animo
Strage di alberi - Stati d´animo
Vento
Il ministro
Preghiera politica
Sporcizia
Sporcizia
Sporcizia
Più che puoi
La grazia
Vento
Immagine fiabesca
Immagine fiabesca
Vai a Portici Anno 2000

Voci più recentiVoci più vecchie
13 Febbraio 2020
Elegia
Commenta   Vedi tutti gli argomenti


Czeslaw Milosz

Non l’oblio eterno, e nemmeno il ricordo,
la nebbia sui monti o il chiasso cittadino
quietano il mondo. Dopo anni di guerre
sulla croce o la pietra un uccello canta
come già sopra le rovine di Troia.

Compagno l’amore, compagni il cibo e il bere,
ma l’occhio lungimirante non si volse.
Un lume feroce brucia appesantite
palpebre piene di sonno, e silenzioso
ci ammonisce il tempo, prima di passare

oltre la carne. Dolci animali fedeli,
creature fuggevoli tormentano
inutili mani nell’ estasi rapprese.
Ed una voce sorge dalla terra:
nostra progenie, ombra! dunque passammo
nell’ invocarti tanto tempo invano?

Parigi 1935 per
7.2.1953

Jerry Piuma
Voci più recentiVoci più vecchie